Skip to Store Area:

Salo' o le 120 giornate di Sodoma

Auteur: Pier Paolo Pasolini

Disponibilité : en stock.

18,00 €
Ajouter les articles au panier Ajouter au panier

Description rapide

Italia-Francia, 1975
Regia Pier Paolo Pasolini


Salò o le 120 giornate di Sodoma (1975) è l'ultimo film scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini, e parzialmente ispirato al romanzo del marchese Donatien Alphonse François De Sade, Le centoventi giornate di Sodoma. Pasolini ricolloca l'ambientazione delle vicende tra il 1944 e il 1945, nel nord Italia occupato dai nazifascisti durante la Repubblica di Salò, da cui la prima parte del titolo. Il film è considerato uno dei più controversi del regista, oltre che fra i più scioccanti della storia del cinema.
Verso la fine della seconda guerra mondiale, quattro potenti "Signori" nazifascisti aderenti alla Repubblica di Salò, ovvero un duca, un vescovo, un banchiere e un giudice, si ritirano per un soggiorno in una enorme e decadente villa isolata dal resto del mondo: fanno rapire e sequestrare un folto gruppo di giovani ragazzi, di entrambi i sessi, con l'intenzione di usarli per soddisfare tutte le loro perversioni sessuali.
Con il passare dei giorni, le sevizie, gli abusi e le violenze, sia fisiche che psicologiche, aumentano gradualmente di intensità, fino all'esecuzione della condanna a morte per coloro che in precedenza hanno osato disobbedire agli ordini impartiti dai quattro "Signori".
Auteur Pier Paolo Pasolini
Langue Italien